Fasi di Lavorazione


Come si crea una Testa di Moro o una Pigna in Ceramica?

Perché le Ceramiche, soprattutto quelle artistiche di Caltagirone hanno un valore?

 

Cari amici,

oggi vi spiegheremo cosa c'è dietro alla creazione delle Teste Di Moro e delle Pigne in pregiata Ceramica di Caltagirone.

Quali sono i processi e le tempistiche di lavorazione così alla fine capirete meglio il valore dell'Artigianalità che rende questi oggetti davvero unici !!

Buona lettura ;-)

 

FOGGIATURA

Dalla bocca di uscita delle impastatrici degassatrici, l'argilla viene portata alle varie lavorazioni che possono essere eseguite manualmente o con l'aiuto di macchine per la foggiatura mediante stampaggio.

 

Lavorazione manuale davvero minuziosa come potete immaginare...

 

ESSICAZIONE

Gli oggetti foggiati, necessitano di un tempo di essicazione per l'evaporazione dell'acqua residua contenuta nell'argilla. Tale processo può avviene naturalmente esponendo gli oggetti all'aria, o forzato mediante l'uso degli essicatori.

 

 

PRIMA COTTURA

Una volta essicati i manufatti vengono posti in un forno che può essere alimentato elettricamente o a gas. La prima cottura dura circa 12 ore, porterà gli oggetti ad una temperatura di circa 1000 gradi centigradi. Ne segue poi il successivo e graduale raffreddamento, che avviene naturalmente per dissipazione del calore, o forzatamente in circa 24/48 ore, secondo le dimensioni degli oggetti e la massa che è stata posta in cottura.

 

 

SMALTATURA

Dopo la prima cottura gli oggetti possono essere sottoposti alla smaltatura che viene effettuata manualmente per immersione dell'oggetto in una soluzione acquosa di smalto. Lo smalto è costituito da una composizione di vetro, di opacizzanti e di fondenti finissimamente macinati in un apposito mulino, nel rapporto di composizione dato dalla temperatura a cui lo si dovrà sottoporre. La smaltatura puo' essere anche effettuata con aerografo in una apposita cabina. Essa serve a rivestire la superficie dell'oggetto sulla quale sara' poi applicata la decorazione.

 

 

DECORAZIONE

Nell'artigianato ceramico la decorazione viene effettuata a mano da valenti decoratori, capaci di esprimere sulla superficie dello smalto, con adeguati pennelli, dei decori affascinanti.

A tale scopo, si utilizzano dei colori ceramici costituiti da ossidi minerali o metallici misti a fondenti, nella giusta quantità rapportata alla temperatura della seconda cottura. La maggiore o minore armonizzazione tra il decoro applicato, l'uso del colore e la forma dell'oggetto costituiranno poi gli elementi di valutazione qualitativa dei manufatti.

 

 

 

SECONDA COTTURA

Dopo la decorazione l'oggetto viene posto nuovamente in forno per essere sottoposto ad una seconda cottura che in 8/10 ore porterà gli oggetti alla temperatura di 920/950 gradi centigradi con un tempo di raffreddamento ulteriore di circa 18/24 ore. Ne risulta un manufatto di elevato pregio, conosciuto col nome di maiolica, che ha reso Caltagirone uno dei maggiori centri di produzione e comunque il più famoso al mondo.

 

ED ECCO A VOI IL RISULTATO FINALE...